13Dic/16

Ripresa del mercato immobiliare

Ripresa del mercato immobiliare

Finalmente possiamo assistere ad una ripresa del mercato immobiliare.

Nel terzo trimestre 2016 i prezzi delle case si sono stabilizzati.
Una grande percentuale di agenti immobiliari, ha confermato, una crescita nelle richieste degli immobili, rispetto ai primi sei mesi.

Il picco di richieste c’è stato ad ottobre, con il conseguente aumento di mutui e surroghe. I risultati di questa ripresa del mercato immobiliare, emergono da un sondaggio, fatto congiuntamente da Bankitalia, dalla Fimaa (federazione italiana mediatori agenti d’affari) e dal Crif (sistemi di informazioni creditizie).

Continua…

07Nov/16

Nuove perizie immobiliari in arrivo

Euro notes and toy house

Mercato più trasparente con le nuove perizie immobiliari.

Le linee guida sulle valutazioni immobiliari, sono state aggiornate dall’ABI (Associazione Bancaria Italiana). Lo scopo è quello di avere un’erogazione redditizia più scorrevole.

Questo testo vuole essere una tutela, sia per i consumatori, sia per gli istituti di credito. Per quanto riguarda questi ultimi, uno dei motivi, è evitare che si concedino mutui, il cui importo, superi il valore dell’immobile. Ecco il perché di questa trasparenza delle valutazioni degli immobili sottoposti a perizia. La perizia avrà una valutazione più corretta, per far si che l’erogazione del mutuo sia più veloce e giusta.

Continua…

16Dic/15

Le differenze tra mutui a tasso fisso e variabile

Con riferimento al tasso, abbiamo mutui a tasso fisso e mutui a tasso variabile, nonché a tasso misto.

Con il tasso fisso la rata del mutuo, conosciuta sin dal momento della relativa sottoscrizione, in genere resta fissa per tutta la durata del mutuo, ma può anche essere crescente o decrescente.

Con il tasso variabile, l’andamento della rata segue le variazioni del tasso, ma può essere anche costante ed in questo caso varia la durata del mutuo, che può allungarsi o accorciarsi a seconda dell’andamento crescente o decrescente del tasso.

Continua…

16Dic/15

I mutui a tasso agevolato

I mutui a tasso agevolato, destinati all’acquisto o ristrutturazione della prima casa, sono stati previsti dalla quasi totalità degli Istituti di Credito, operatori finanziari ed Enti, come l’Inpdap.

In genere, oltre al tasso, leggermente inferiore a quello normale, sono previste altre agevolazioni, come la durata del mutuo(che si spinge fino a 40 anni), l’importo finanziabile (che in alcuni casi può arrivare anche al 100% del valore dell’immobile), l’importo della rata rispetto al reddito complessivo del nucleo familiare (che in alcuni casi arriva al 50% dello stesso).

Continua…

16Dic/15

Tutto sulle agevolazioni sul mutuo della prima casa

L’acquisto della prima casa rappresenta per la maggioranza delle famiglie l’impegno economico più importante dell’intero arco della propria vita, da finanziare ricorrendo al mutuo, che consente di diluire la spesa nel tempo, anche fino a 30 – 40 anni, almeno per le coppie più giovani.

In linea di massima, per l’acquisto della prima casa sono previsti mutui a tasso agevolato. Il mercato offre mutui a tasso fisso e tasso variabile, da cui ne consegue una rata fissa, che resta tale durante tutta la durata del mutuo, o una rata che varia in funzione delle variazioni del tasso.

Più correttamente, con il tasso variabile, l’importo della rata varia nel tempo in funzione del tasso, anche se tecnicamente anche con un tasso variabile è possibile optare per una rata costante.

Continua…

16Dic/15

Come richiedere mutui online

Si parla di mutui online con riferimento a quelle operazioni che vengono formalizzate con l’ausilio di Internet, limitando o addirittura eliminando i contatti diretti con gli operatori finanziari.

In linea di massima, entro certi limiti, tutti gli operatori finanziari alla tradizionale operatività hanno affiancato la operatività online, che può prevedere una parte del complessivo iter che porta alla formalizzazione del mutuo o l’intero iter procedurale.

Continua…